ho forti crampi alle dita dei piedi che,al momento del crampo,assumono posizioni irregolari e non controllabili.A volte i crampi si estendono anche all'altezza dell'osso tibiale e il dolore è lancinante.Anche i muscoli intorno alla tibia si contraggono anche ad occhio nudo formando dei solchi evidenti.Ho 54 anni,assumo circa 2 litri in media di liquidi,sono ipocondriaca,ansiosa,ma credo di tenere la situazione sotto controllo,mai crampi sono diventati un dramma in quanto frequenti.Gentile dottore ,mi puo' consigliare cosa fare?