Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

20-11-2013

i sintomi descritti non sono sufficienti per una diagnosi

Salve, scrivo sperando di trovare una risposta. Il mio fidanzato ha 27 anni, dopo uno svenimento al lavoro comincia a lamentarsi di non aver sonno ne fame, comincia a perdersi nel vuoto, a sentirsi sempre più stanco. Due sere si è recato al pronto soccorso per dolori intercostali. Alcuni giorni dopo non riusciva più a star in piedi, aveva incubi allora per la 3volta lo riportiamo al p.s. Dove viene ricoverato in psichiatria. Da li non l'ho più visto dato che i genitori mi riferiscono che non posso. Tutto questo è normale? Non gli farebbe bene vedere l'unica con cui va d'accordo visto che non vuol vedere i genitori? Più o meno quanto rimarrà ricoverato? Grazie, sono davvero. In ansia,è da 15 gg che ho l'emicrania.
Risposta

 gent.ma K9C4MUT5U9 - I sintomi descritti non lasciano fare nessun tipo di diagnosi, quindi che dirle? Se il ragazzo è tutt'ora ricoverato nel reparto di psichiatria ed i suoi genitori non vogliono che lei lo veda, credo lei possa fare davero poco per il momento se non aspettare quando verrà dimesso e potrà parlare con lui.

Rosalba Trabalzini

TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!