Gentile dottore, le scrivo perchè sono molto preoccupata per mio figlio che ha solo 9 anni ma già da circa un mese sta soffrendo di attacchi di panico, prevalentemente di sera. Io ho 40 anni e mio marito 44 e ne abbiamo sofferto entrambi durante l'adolescenza. Io però ho riavuto attacchi di panico circa sei mesi fa in seguito ad un brutto momento nella relazione con i miei suoceri e ne sto uscendo grazie alla psicoterapia. La settimana scorsa io e mio marito per il bambino ci siamo recati da una psicoterapeuta (non la mia), la dottoressa ha sentito prima noi due e poi ci ha detto che farà 4 incontri con il bambino e ci darà una prima restituzione rispetto al da farsi. Io sono molto dispiaciuta, vivo con grandi sensi la colpa la possibilità che possa essere stata io con i miei attacchi di panico la causa dei suoi e soprattutto le scrivo perchè vorrei essere rassicurata sul fatto che il bambino ne possa uscire. La ringrazio e la saluto cordialmente.