01-02-2006

Il mio problema consiste nella difficoltà a

Il mio problema consiste nella difficoltà a recuperare uno stato di benessere a seguito di uno sforzo fisico mediamente intenso. In pratica dopo uno sforzo che porta il mio Cuore sulla soglia dei 160-180 battiti (bastano 5-10 minuti di corsa, ad esempio) ho una sorta di collasso con sudorazione, oppressione al petto e soprattutto una prostrazione fisica che si prolunga per le 24 ore successive. Anche a distanza di 12-18 ore ho la sensazione di essere appena rientrato da una corsa (oppressione al petto, stanchezza, sudorazione). Ho fatto recentemente un Ecocardiogramma ed un Elettrocardiogramma sotto sforzo (fino a 160 battiti) da cui risulta un cuore sano. La mia situazione si può spiegare solo come un decondizionamento fisico o merita un approfondimento ulteriore? In questo caso con quali esami? Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Visto l’eco ed il test ergometrico normali credo proprio che il problema sia lo scarso allenamento. La frequenza di 180’ è per lei pressocchè massimale e quindi lo forzo che a cui si riferisce è tale da richiedere un impegno cardiocircolatorio intenso. Cominci l’attività con gradualità e cerchi di svolgere un lavoro meno intenso e più prolungato aumentando pian piano la durata e l’entità dello sforzo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare