Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

12-11-2007

Il trattamento del criptorchidismo va intrapreso entro il secondo anno

A mio figlio di 17 mesi è stato diagnosticato dalla nascita il criptorchidismo del testocolo SX mentre il Dx risultava nello scroto.
Dalle ecografie successive è emerso che il testicolo Sx è nel canale inguinale (nel punto più lontano dallo scroto) ed è più piccolo della norma. Il testicolo Dx è proprio all'imboccatura dello scroto (scusate il linguaggio poco ortodosso). Dopo un primo ciclo di Kriptocur il testicolo Sx è sceso un pò mentre il destro, dopo due settimane dalla terapia risultava perfettamente nello scorto e lì è rimasto per una settimana, poi è tornato di nuovo all'imboccatura della scroto. Dai consulti fatti un chirurgo ci ha consigliato di intervenire su entrambi i testicoli subito mentre un altro ci ha consigliato un'altro ciclo di terapia ormonale e poi valutare l'operazione ma solo al testicolo Sx. non sappiamo più che fare.
Grazie per il Vs. consiglio
Risposta di:
Risposta
Il trattamento del criptorchidismo va intrapreso entro il secondo anno di vita, epoca nella quale non si verifica più la discesa spontanea del testicolo. La terapia ormonale prevede la somministrazione di LH-RH per spray nasale per quattro settimane, seguito, in caso di insuccesso, dalla somministrazione di Gonadotropina corionica (HCG) intramuscolo . Se c'è ancora insuccesso è indicata l'orchidopessi.Il razionale del trattamento si basa sull'aumentata incidenza di infertilità e sul rischio di neoplasia testicolare.Studi controllati e randomizzati hanno dimostrato che la terapia medica ha effetto nel 20% dei casi. risposta a cura della Dott.ssa Maria Rosaria Licenziati responsabile della UOS Auxoendocrinologia età evolutiva presso la UOC Pediatria.
TAG: Bambini | Pediatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!