Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-01-2017

Impianto dentale e bifosfonati

Devo fare un'estrazione dentale seguita da impianto. Fino a due anni fa e per circa 2 o 3 anni (non ricordo con precisione) ho preso un alendronato per via orale una volta a settimana per l'osteoporosi. Quanto tempo è prudente aspettare dall'interruzione della terapia per affrontare un impianto dentale onde evitare rischi di osteonecrosi?

Risposta

Il rischio di osteonecrosi esiste, ma in forma ridotta nel trattamento con bifosfonati per via orale. Il rischio aumenta quando il paziente presenta una igiene orale non idonea, malattia parodontale, se vi sono delle lesioni cariose che possono causare paradentiti apicali, cioè infezioni nella zona intorno al dente, se il paziente fuma e se viene sottoposto ad interventi chirurgici nel cavo orale. Se sono passati già 2/3 anni dalla fine del trattamento per via orale, se viene mantenuta una igiene orale corretta, viene fatta una profilassi antibiotica, non ci dovrebbero essere problemi. Non esiste in letteratura un tempo ideale in cui procedere al trattamento.

Questo servizio di consulenza è offerto grazie alla collaborazione con
TAG: Bocca e denti | Farmacologia | Odontoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!