È in corso il Mese della Prevenzione dentale, la campagna dei dentisti ANDI promossa ogni ottobre dal 1980. Sono oltre 10.000 gli specialisti dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani che aderiscono all’iniziativa su tutta la Penisola con l’obiettivo di avvicinare il più possibile le persone ai controlli dello stato di salute della bocca, senza paura.

La visita dal dentista spaventa ancora troppi: sono tante le persone che ritardano il più possibile l’appuntamento con la propria salute orale o disertano le sedute dallo specialista: ma la prevenzione è un aiuto fondamentale per denti e gengive dal quale non è possibile tirarsi indietro.

Mese della prevenzione dentale: come proteggere la salute della bocca

Grazie al Mese della Prevenzione Dentale, durante le settimane di ottobre è possibile effettuare una visita preventiva gratuita e valutare il proprio stato di salute orale e quello dei propri familiari. Al termine della visita, ogni paziente riceverà utili consigli personalizzati relativi alla sua salute orale.

Cosa bisogna fare per proteggere i denti e avere una bocca in salute? Innanzitutto dire addio alle sigarette: chi fuma, spiegano gli esperti della Fondazione Veronesi, corre un rischio fino a tre volte superiore di perdere i denti a causa della parodontite. La causa, a prescindere dall’età, è da ricercare nella cronicizzazione di questa patologia: un’infiammazione che determina il distacco dei denti rispetto all’alveolo (la tasca che li contiene).

Una dieta ricca di frutta e verdura è il primo modo per prendersi cura della salute generale e di quella della propria bocca. Non trascurare mai i propri denti: se, per esempio, le gengive sanguinano, sono arrossate o si ritraggono, bisogna andare subito dal dentista per un controllo. Almeno due volte l’anno sarebbe opportuno sottoporsi a una seduta di igiene dentale e a una visita di controllo.

Nel resto dell’anno sta a noi occuparci al meglio della nostra bocca: una corretta igiene è il primo step di prevenzione. Lavarsi i denti dopo ogni pasto e spazzolarli correttamente riduce il rischio di fastidiose infiammazioni, di carie e malattie. Ci si può lasciare consigliare dallo specialista riguardo la scelta dello spazzolino più adatto alla nostra bocca e all’uso del filo interdentale o dello scovolino.