07-03-2006

In seguito a un'ecografia epatica e splenica mi è

In seguito a un'Ecografia epatica e splenica mi è stato diagnosticato in sede pericolecistica un area ovalare ipoecogena di 1,5 cm, riferibile a zona di risparmio. Inoltre da essa si rileva il fegato di dimensioni ai limiti della norma, Ecostruttura finemente disomogenea più riflettente che di norma, come per Steatosi. Non vi nascondo di essere un pò preoccupato ed è per questo che mi sono riferito a voi. Nell'attesa di una vostra risposta vi porgo cordiali saluti.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
L’area ovalare in sede epatica riscontrata alla ecografia non è, verosimilmente, un elemento di preoccupazione, in quanto esprime il significato di una zone di fegato che presenta una minore percentuale di grassi rispetto alle zone vicine, che sono eccessivamente ripiene di grasso. Questo fenomeno (eccesso di grassi nel fegato) viene detto “steatosi epatica” e rappresenta un fattore di rischio per la comparsa di segni di danno epatico. Questo ultimo può essere verificato ad es. mediante i valori delle aminotransferasi, che quindi devono essere monitorate. Il motivo per cui vi è eccesso di grassi nel fegato va poi approfondito mediante varie indagini circa la presenza di fattori noti di danno epatico, quali infezioni virali epatiche (HBV e HCV) abuso di bevande alcoliche e, soprattutto, presenza di sovappeso/obesità.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna