Salve, sono un uomo di 46 anni. Da circa 14 mesi ho iniziato ad accussare fascicolazioni arti sup.ed inf. maggiori ai sup; dopo un mese circa ho iniziato ad avere problemi nel camminare e solo a scendere le scale con debolezza alla gamba sx inizio a zoppicare e a preoccuparmi premetto che agli arti inf. sx ho sempre sofferto da quando avevo 17... Leggi di più anni prima al ginocchio per parecchi anni dove accusavo dolore al polpaccio e alla coscia, mi dicevano che era la cartilagine. Dopo tanti anni avevano deciso di operarmi per rotula fuori asse io decido di no col passare degli anni avverto tremolio alla gamba quando premo la frizione dell'auto o da seduto in punta di piedi la gamba inizia a sbattere penso che fosse stanchezza e trascuro questo sintomo comprando un'auto con il cambio automatico comunque la gamba sx la uso sempre meno affaticando la dx. Il dolore scompare e dopo un po' inizio ad accusare degli scatti alle anche e dolori inguinali soprattutto a sx mi dicono che sono da protesi ma essendo giovane 35 anni in quel periodo mi dicono di tirare avanti il più possibile. In quel periodo ho sofferto di paresi facciale lato dx e dopo un pò sierosa retinica col passare deglianni inizio ad accusare pesantezza alle gambe e la voglia di stare sempre seduto. Soffro di colesterolo alto mi prescrivono statine 20 mg ho pensato che fossero loro a a darmi la deblezza alle gambe e le sospendo e sembra che va meglio poi faccio dei controlli di vitamina D risultato 0,08. Mi rivolgo al medico di famiglia e mi da degli integratori e vado dall'ortopedico per le anche e per la zoppia e il problema a scendere le scale. La RM bacino più anche e colonna referto: anche buone ernia l5 s1 e protusione l4/l5 per le fascicolazioni integratori fisioterapia ma senza concludere niente. Vado dal neurologo mi ricovera (segni di babinski e hoffman): RM con e senza contrasto, EMG, esami di sangue buoni tranne colesterolo. Nella RM riscontrano tre ernie cervicali e focalità iperintensa in sede cerebellare sx ma pare, secondo loro, che non c'entrano all'EMG, danno neurogeno retto femorale sx fascicolazioni +++Conclusioni: segni neurofisiologici compatibili con sofferenza neurogena cronica multimetrica nei distretti cercicale e lombare. Dopo un mese inizio ad avere ritenzione urinaria devo corre a fare pipi e non riesco a svuotare la vescica bagnandomi e sto diventando anche stitico. La debolezza aumenta sopattutto alle mani e avambracci, zoppico di più e il dolore all'inguine aumenta. A volte quando leggo vedo un po' offuscato al centro della parola. La loro diagnosi - anche se io non li vedo convinti - è quella di SLA voi cosa ne pensate? Da delle ricerche che sto facendo dei sintomi che ho e che ho accusato da piu di 20 anni mi sembrerebbe di no, sbaglio? Vi ringrazio.