Gentile Dottore, le scrivo per chiederLe un parere professionale su una questione per me molto importante. Anni fa mi e’ stata diagnosticata un’otosclerosi bilaterale (con conseguente ipoacusia e acufeni). La diagnosi conclusiva è stata comunque di una situazione che “non prevedeva l’intervento chirurgico” e mi e’ stato quindi solo “suggerito” di... Leggi di più tenere sotto controllo l’evoluzione della malattia.Ora ho 32 anni, sono in attesa del mio primo figlio e il parto è previsto per il mese prossimo. La mia ginecologa mi ha chiesto di informarmi riguardo alla possibilità di ricorrere al parto cesareo rispetto al parto naturale per evitare ulteriori peggioramenti dell’otosclerosi. Vorrei chiederLe se attualmente esistono dei motivi reali che suggerirebbero la scelta del parto cesareo rispetto a quello naturale in questo senso.Grazie per la cortese attenzione. Le porgo Distinti saluti.Valentina