22-06-2012

inidoneità e indennità di disoccupazione

buongiorno dottore ho inviato la domanda con codice G886Q61LJD. tendo a specificare che lavoro presso una coperativa come addetta alle pulizie e lavoro anche in cucina come lavapiatti. Sono 10 anni che lavoro. Le patologie che ho sono: scoliosi ipercifosi e iperlordosi. L'anno scorso mi è stata diagnosticata anche una osteoporosi vertebrale con un t-score di -3,4 e una osteopenia femorale di -1,8. Ho anche allergie al nichel alla gomma e alla pelle . Se come lei ha detto posso essere licenziata se non sanno dove collocarmi, ho diritto all'indennità di disoccupazione e per quanto tempo? la saluto e la ringrazio
Risposta di:
Dr. Alfio Origlio
Specialista in Medicina del lavoro
Risposta

Gentile utente, come detto precedentemente, nel caso di confermata inidoneità permanente alla mansione specifica, il datore di lavoro ha l'obbligo di collocare il lavoratore, previa altra visita di idoneità, in altra mansione nell'ambito dell'azienda. Qualora il datore dimostri oggettivamente di non poter collocare il lavoratore, può licenziarlo per giustificato motivo e comunque il lavoratore può ricorrere per vie legali al giudice. L'indennità di disoccupazione spetta sulla base di vari requisiti per alcune categorie di lavoratori (non per lavoratori pubblici a tempo indeterminato, autonomi, soci di cooperative, dimissionari,etc.). In linea generale; per rapporti di lavoro ordinari, occorrono almeno due anni di contribuzione INPS, ed altri requisiti, l'indennità viene erogata per un periodo massimo di otto mesi per lavoratori con età inferiore ai 50 anni e per dodici mesi se superiore. Nel caso, le consiglio di rivolgersi ai patronati territoriali che potranno puntualizzare la sua condizione lavorativa e inoltrare tale richiesta.

TAG: Medicina del lavoro | Salute sul lavoro
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!