Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-12-2013

Innalzamento della CPK in sopraccarico muscolare

Salve,ho 30 anni e pratico da tempo Bodybuilding 2/3 volte alla settimana.Dopo lo stop estivo per dolore articolare alla spalla, passato dopo un lungo riposo e antinfiammatori, ho ripreso gli allenamenti a Settembre e dopo un mese ho fatto le analisi perché perdevo spesso sangue dal naso, cosa risolta dopo una decina di giorni.I valori erano tutti ok, tranne il CPK a 364.Il medico mi aveva consigliato uno stop dai pesi e da ogni sport per 40 giorni e integrare con Carnitina.Ripetendo le analisi dopo 50 giorni, il CPK era sceso a 260 e mi ha consigliato un ulteriore stop di 3 mesi.Volevo sapere perché ancora dopo 2 mesi il valore non é rientrato sotto i 174 e se possa influire sull'aumento, il dormire 5/6 ore al giorno.Premetto che le analisi sono state fatte sempre almeno due giorni dopo sforzi fisici e non prendo farmaci o altro, solo proteine in polvere in quantità moderata.Dovrei seguire il consiglio di fermarmi altri 3 mesi o non dovrei dare molto peso a questo valore data l'attività fisica negli anni passati e non sapendo prima quali valori avesse questo enzima? Grazie.
Risposta di:
Dr. Thomas Herms
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Medicina dello sport
Risposta

La CPK dimostra il sopraccarico muscolare in atto. Trattasi di un enzima, che si libera nel sangue quando soccombono le cellule muscolari. Evenienza critica è la rabdomiolisi, distruzione progressiva della muscolatura, abbastanza rara, spesso in seguito all’uso di medicamenti (statine contro l'ipercolesterolemia). Io rispetterei i consigli del Suo medico, di ridurre il carico muscolare fino alla normalizzazione del valore. Poi i test li farei dopo una fase di riposo. Dovesse la CpK non seguire alla sua logica, c'é da fare una biopsia muscolare.

TAG: Medicina dello sport | Sport e Fitness
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!