Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

31-10-2018

Intossicazione alimentare e infezione intestinale

Salve,

due settimane fa ho avuto un'infezione intestinale e urinaria. Io abito in un paese africano molto caldo (40-45 gradi di giorno, 30 di notte) e ho spesso episodi di food poisoning. Però stavolta il giorno prima avevo mangiato pasta con panna da cucina e salmone (in scatola) che mi ero portata dall'Italia! L'ho fatto altre volte senza problemi, di portare panna e cibi in scatola dall'Italia, e tenerli qui consumandoli anche dopo molto tempo. La panna era in frigo, ovviamente. Però non so, durante il viaggio in aereo, che sbalzi di temperatura possa avere subito. E poi chissà, potrebbero essere state tante altre cose! La domanda quindi è: può essere che sia stata la panna? O il salmone? Devo buttare via le confezioni rimaste per entrambi? O magari posso tenere il salmone? (Essendo in scatola, suppongo non sia rischioso come la panna...) Vorrei evitare di star male di nuovo inutilmente, però qui non c'è molta varietà nell'alimentazione, e per questo per me è importante poter portare (e consumare!) cibi dall'italia. Grazie!

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

può consumare i cibi in scatola italiani. Per la panna ritengo non sia il caso.

TAG: Adulti | Disturbi gastrointestinali | Effetti Collaterali | Gastroenterologia | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Nutrizione | Prevenzione | Scienza dell'alimentazione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!