30-11-2012

Invio a visita specialistica

Gentilissimi dottori,34 anni, 178cmx75Kg, uomo, stamane dopo tanto tempo (forse un anno), noto nuovamente insieme a feci formate, piccola presenza di muco con all'interno striature di sangue rosso vivo. Preciso che trattavasi davvero di piccole quantità, le ho notate perchè controllo sempre in modo maniacale le mie feci dopo la defecazione.Questo mi accade da più di cinque anni circa 2 volte l'anno, con remissione spontanea.La defecazione è sempre regolare, una al giorno, sempre alla stessa ora, feci formate con residui di cibo sempre presenti.Nessun dolore e/o bruciore concomitante, solo circa 10 anni fa ho avuto delle emorroidi diagnosticatemi durante il militare e risoltesi spontaneamente. Negli ultimi giorni, sento come se vuole accennarsi una fuoriuscita di emorroidi dall'ano, tipica di quando ebbi la forte crisi durante il militare, ma fortunatamente nessun prolasso.Mio padre, 63 anni, ha subito colonscopia pochi mesi fa durante la quale sono stati asportati due piccoli polipi risultati poi innoqui dall'esame istologico.Voi pensate sia il caso di sottopormi anch'io ad una colonscopia (che vorrei evitare con tutte le mie forze)? Può dipendere dalle emorroidi questa piccola presenza di muco striato si sangue vivo? E' indicativo il fatto che questi sintomi si risolvono assolutamente spontaneamente ed in 1/2 gg con remissioni che durano anche più di un anno? Può essere il sintomo di qualcosa di molto grave? Ringrazio e saluto per la vostra solita pazienza e chiarezza.
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Egr. Signore,

Le rispondo con ritardo perche’ ho aderito a questo forum sono molto di recente. Per Lei la risposta potra’ essere ormai inutile, ma puo’ avere un interesse generale per altri lettori.


Perdite ematiche, da qualsiasi parte del corpo provengano, devono essere sempre essere tenute indebita considerazione e la loro causa diagnosticata con certezza, nei limiti del possibile.
Alla Sua eta’ (meno di 35 anni) i tumori colorettali sono molto rari, se non si hanno consanguinei con diagnosi di carcinoma colo-rettale.

In ogni caso e’ utile una visita da uno specialista colo proctologo, in quanto una raccolta diretta dei sintomi, della storia clinica, e un esame visivo dell’ano e del canale anale puo’ dare indicazioni (cure, esami aggiuntivi …) corrette.

P.S. Pur essendo i polipi colorettali rimossi a Suo padre "innocui", e' importante sape se all'esame istologico erano polipi adenomatosi, polipi iperplastici o polipi infiammatori. Questo puo' avere conseguenze sia per Suo padre (coloscopie di controllo) sia per Lei (prevenzione dei polipi e quindi del carcinoma colorettale)

Cordialita’ù


Dott. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia e in Oncologia
Per eventuali contatti diretti, e-mail : piero.gaglia@libero.it
 

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia