Alcuni anni fa mi è stata diagnosticata una ipertrofia prostatica benigna dallo specialista ambulatoriale ASL e mi è stata indicata terapia farmacologica (Teraprost 5) da seguire per alcuni mesi. Al termine della suddetta cura i sintomi si erano solo leggermente ridotti ma dopo poche settimane si sono ripresentati regolarmente e tuttora mi creano notevole disagio sia fisico che psicologico. Ho problemi alla minzione con costante sgocciolamento finale che specialmente fuori casa rappresenta una forte invalidità e fastidio, getto urinario quasi inesistente, sensazione di non aver mai svuotato completamente la vescica, mancanza di erezione e relativa impossibilità di rapporti sessuali completi, sensibile calo del desiderio sessuale) Ho 61 anni e questi problemi sono iniziati circa 5/6 anni fa. Vorrei un consiglio. Grazie.