Ho scoperto da circa 1 mese che sia io che mia figlia 32enne siamo affette da epatosteatosi per carenza di apolipoproteina B, associata (nel mio caso) ad una Obesità di II grado e, riguardo mia figlia, di un moderato sovrappeso. Il nostro medico di base specialista endocrinologico, vedendo valori molto bassi di colesterolo e Trigliceridi ha intuito... Leggi di più la presenza di un problema legato alle apoB e apoA1, ci ha sottoposte ad ulteriori accertamenti trovando negli esiti la conferma al suo sopetto. Di conseguenza ha predisposto uno schema dietetico al quale dovremo attenerci per migliorare lo stato di salute del ns fegato. Domando: a parte le indagini ecografiche e di laboratorio CLINICO ci sono altre indagini che possano fornirci ulteriori notizie su questa patologia, se cronicizzerà o potrà evolversi a nostro favore (ipotizzando anche un più definito periodo dello "stato patologico")? Questo schema alimentare abbastanza restrittivo dovremo osservarlo per il resto dei nostri giorni? Esiste una cura farmacologica per ovviare a questo inconveniente? Qual è l'eziologia di questa patologia? E' da considerarsi genetica o di predisposizione familiare? Come devo comportarmi con i nipoti a discendenza diretta? Non essendoci più in vita i miei genitori come posso sapere se mi è stata trasmessa da loro o se il problema nasce da e con me? Chiedo scusa se le domande poste sono tante e forse non formulate con chiarezza ma mi auguro che possiate fornirmi le risposte chiarendo alcune mie perplessità. In attesa di vostra cortese risposta porgo distinti saluti. PS. solamente nell'ultimo controllo della routine ematica il valore delle 'gamma GT' è lievemente aumentato.