Salve dottore. Ho un dubbio sul mio ciclo mestruale e volevo sapere se secondo lei è il caso di fare controlli approfonditi. Prima le faccio un piccolo riassunto: ho 33 anni. premesso che sono diversi anni che mi segno l'arrivo delle mestruazioni, avevo notato un ciclo di circa 26 giorni (giorno più giorno meno ovviamente). Nel 2007 ho cercato la... Leggi di più mia prima gravidanza (arrivata a genn 2008, bambina nata a sett 2008). In questa ricerca ho notato lievi ritardi o anticipazioni credo dovuti più che altro al desiderio di maternità. Dopo la nascita allatto in bianco fino a sei mesi e finito l'allattamento dopo circa tre cicli regolari di nuovo incinta. Secondo bebè nato a marzo 2010 e anche qui allattamento in bianco e dopo circa tre mesi di ciclo regolare di nuovo incinta a dicembre 2010 (gravidanze volute). Purtroppo a gennaio 2011 ho un'aborto interno seguito da isterosuzione e rcu (ero di nove sett). Da quel momento il mio ciclo non è più stato regolare. I primi mesi ho continuato a cercare la gravidanza, ma già verso agosto mi sono in tal senso rilassata poiché con mio marito ho deciso di rimandare un pochino la ricerca. Ciò non ha riassestato però il mio ciclo, credo di avere un problema di polimenorrea. Parto da giugno quando si è presentato il terzo mestruo dopo l'aborto. A giugno ho avuto per la prima volta (che io ricordi) un ciclo molto lungo, quasi 8 giorni. Per circa tre volte (luglio-agosto-sett) il ciclo si è ripresentato a distanza di 3 settimane. Nel primo caso (luglio) furono anche parecchio scarse infatti feci test per escludere l'ipotesi perdite da impianto. Poi guardando l'agenda si susseguono 23 giorni, 23 giorni, 28 giorni, 20 giorni, 27 giorni (con sette giorni di tensione addominale e durata ciclo di 7/8 giorni) e ora dopo appena 12 giorni ho un flusso. All'inizio avevo pensato a perdite da ovulazione (che non ho mai avuto), ma adesso mi sembrano troppo abbondanti e somigliano proprio a una mestruazione. Dice che è il caso di sottoporre il tutto al mio ginecologo per esami più specifici? Preciso che fin dal novembre 2010 e per tutto il 2011 ho avuto candida con cadenza mensile, inutili i medicinali per evitare le recidive (lo scorso anno ho avuto anche 2 episodi di placche alla gola, e in vita mia non avevo mai sofferto di mal di gola). A ottobre mi sono perciò rivolta a una ginecologa omeopata per avere una cura alternativa e dopo un trattamento lungo circa 2 mesi in termini di candida mi sembra di stare finalmente bene. Ultima cosa: durante l'ultimo ciclo ho preso furadantin per una cistite (una settimana di cura). E' in grado di fare una ipotesi? Grazie comunque per la risposta che vorrà darmi. Daniela