Ho fumato per qualche anno in maniera moderata e qualche anno in maniera assidua(senza filtro) marijuana mista a tabacco.All'incirca dai 16 ai 21 anni. Potessi tornare indietro non lo farei, quantomeno per quanto riguarda il fumare tabacco.Non ho mai avuto sensazioni che mi portassero a pensare di poter essere dipendente dalla nicotina, non ho mai... Leggi di più capito perchè la gente parli della nicotina come se fosse eroina che da dipendenza e non riesci a farne a meno.Ho provato anche cocaina neanche quella mi ha dato segni di astinenza anzi.Non ho la minima intenzione di riprovarla.Faccio questa domanda perchè mio padre fuma da quando era ragazzino e da qualche anno ha avuto un calo ponderale oltre che a tosse cronica e ultimamente anche voce rauca e secca. Lui non vuole controllarsi è convinto di stare bene ma io so che invece rischia tantissimo sempre se non è già troppo tardi.Non accenna a smettere di fumare nemmeno quando ha la febbre o la tosse.Non capisco questa sua necessità.Io fumavo più che altro perchè ero un ragazzino e volevo trasgredire, all'inizio mi piaceva anche un po' il sapore del tabacco ma poi inizia a stufare e senti solo odore di bruciato. Smettevo quando volevo. Ne fumavo una di solito dopo aver bevuto un paio di alcolici.Altrimenti nemmeno.Ora sono quasi 4 mesi che non tocco una sigaretta. Non ne ho mai sentito il bisogno fisico ma solo della gestualità e del trasgredire, ma io ero un ragazzo papà ha 50 anni come fa a sentire questo suo bisogno di trasgredire tuttora? È l'unica spiegazione che mi do, non è cresciuto...