Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

24-10-2018

LDH e alp alti

Gentilissimi, Vi scrivo in merito a mia madre che ora è in follow io dopo tumore al colon destro operato quasi 2 anni fa (pt3 g2 n0 m0, trattata con 6 cicli di capecitabina). Dalle ultime analisi ho notato due valori alti che non lo sono mai stati: LDH 618 (val. Riferimento: 266- 500) Fosfatasi alcalina 327 (val. Riferimento: 80- 280) Il resto delle analisi sono perfette, a parte la VES a 30 (val. Riferimento: 3-15); PCR, altri esami di funzionalità epatica e renale, CEA nella norma.

Circa 15 giorni fa si è sottoposta ad eco addome che riportava lo stesso esito delle eco precedenti per quanto riguarda il fegato: fegato di dimensioni ai limiti superiori della norma, a margini regolari ed ecostruttura finemente disomogenea, lievemente steatosica, senza evidenza di chiare immagini da riferire a lesioni focali. Una novità si è mostrata a livello della colecisti e riporto la dicitura del referto: colecisti sottoepatica, dismorifa, a pareti lievemente ispessite, con profilo mucoso reso irregolare dalla presenza di rari ring ipercogeni intramurali, come da ipercolesterolosi, senza evidente contenuto litiasico.

Leggendo su internet i valori alti abbinati di LDH e alp potrebbero collegarsi a vari problemi, tra cui malattie al fegato anche serie. Gradirei una vostra consulenza. Grazie mille!

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Senta il prete di un oncologo per decidere se eseguire una TC addominale.

TAG: Addome | Adulti | Anziani | Colonproctologia | Epatologia | Esami | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!