Relativamente alla medesima problematica di cui le precedenti risposte da Vs. dottori recanti i nr.7814GIRN2R (LA 1^) e nr.06W92L24C7(la 2^) riguardanti la mia figlia più grande, delle quali ho avuto rassicuranti e competenti risposte, sono qui per fare una ulteriore domanda che mi assilla:1-avendo un'altra figlia più piccola,sempre universitaria,... Leggi di più che sta soggiornando all'estero (ed il ricordo dell'esperienza dell'altra mia figlia mi preoccupa un pò), mi chiedo se questa malattia(psicosi reat.breve) può avere incidenze familiari?Il dubbio mi sorge dal fatto che ho letto di un grande filosofo (forse Nichtze?)che fu affetto da grave malattia mentale, contratta per ereditarietà familiare (suo padre aveva contratto la sifilide); poichè nella mia famiglia e precisamente il padre di mia moglie, in vita fu affetto da sifilide, queste malattie si possono generare sui familiari in primis su mia moglie e successivamente sui nostri figli ? le malattie veneree possono essere causa di malattie mentali?In mia moglie, la più diretta discendente del padre ha 52 anni nata da un parto difficile, è affetta da elevata miopia, non riscontro altre problematiche serie; la madre di mia moglie che s'era accoppiata con un ex malato di sifilide, è deceduta all'età di 55 anni per una malattia di cui non conosco il nome e negli ultimi anni finì sulla sedia a rotelle per una paralisi dovuta al midollo schienale.SintetizzandoDa un soggetto affetto da malattia venerea possono insorgere problemi psicotici (alle mie figlie per esempio) o altri problemi quali quelli riscontrati in mia moglie e mia suocera avanti esposti?Gradirei una risposta riservata, sempre ringraziando per la disponibilità