Cresce la preoccupazione per la salute mentale e le imprevedibili conseguenze che la pandemia Covid-19 avrà sull’equilibrio psicologico di ognuno di noi. Disporre di nuove soluzioni e di un adeguato sostegno sarà la prossima sfida da affrontare per ritrovare il benessere mentale.

ONU e OMS: è allarme su rischio salute mentale

Il Covid-19 sta avendo un forte impatto sulla salute fisica, ma anche sulla salute mentale e sul benessere psicologico di tutta la popolazione. A lanciare l’allarme è un recente rapporto presentato dalle Nazioni Unite che invita i governi di tutto il mondo a farsi carico del problema psicologico dei cittadini sia durante che dopo la pandemia.

“La pandemia – ha dichiarato Antonio Guterres, Segretario Generale delle Nazioni Unite – sta colpendo famiglie e comunità causando molto stress. Gli operatori sanitari in prima linea, gli anziani, gli adolescenti, le persone con patologie mentali pregresse, sono i più esposti, e noi dobbiamo occuparci di loro e aiutarli”.

A rafforzare la necessità di contenere il rischio di un disagio mentale da coronavirus è anche Devora Kestel, direttrice del dipartimento salute mentale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha sottolineato come “l'isolamento, la paura, l'incertezza, le turbolenze economiche, causano o potrebbero causare sofferenze psicologiche. E’ quindi molto probabile un aumento dei casi di malattie mentali, questione che i governi dovrebbero mettere in primo piano”.

Coronavirus e salute mentale: le implicazioni psicologiche

Numerosi sono gli aspetti della vita che sono stati stravolti dall’evento coronavirus. La sfera personale, familiare, sociale, lavorativa, organizzativa di tutti, ha subito delle sostanziali modifiche spazio/temporali con conseguenze psicologiche rilevanti.

La paura del contagio, l’isolamento forzato, il timore di perdere i propri cari, accumulato all’incertezza economica, del lavoro, della gestione familiare, del futuro ha favorito sintomi depressivi, stati ansiosi, stress profondo e duraturo, in un numero considerevole di persone.

In base a esperienze di quarantene passate, gli scienziati suggeriscono tra le implicazioni psicologiche la comparsa di:

Per questo focalizzarsi adesso sulla salute mentale ha un carattere di estrema urgenza perché la pandemia di Covid-19 rischia di scatenare nei prossimi mesi un massiccio aumento dei casi di malattia mentale se non si potenziano i servizi di prevenzione e assistenza.

Mental Health Awareness Week

Proprio in questo periodo in Inghilterra è in corso una importante iniziativa dedicata alla salute mentale, la Mental Health Awareness Week, che quest’anno ha assunto un significato ancora più grande in vista della ripresa collettiva dalla pandemia Covid-19.

Si tratta della settimana nazionale del Regno Unito rivolta a sensibilizzare l'opinione pubblica sui problemi di salute mentale, al fine di sostenere una raccolta fondi. Fino al 24 maggio in centinaia di scuole, aziende, comunità e perfino case private, saranno programmate iniziative di beneficenza a sostegno della ricerca e della consapevolezza alle malattie mentali.

Il tema di quest’anno è la gentilezza, pietra angolare della salute mentale individuale e collettiva. La gentilezza rafforza le relazioni, sviluppa le condivisioni e approfondisce la solidarietà.

I problemi di salute mentale possono interessare chiunque, a qualsiasi età e in qualsiasi momento, per questo rafforzare la consapevolezza di dare tutti una mano all’altro è il miglior modo per affrontare gli effetti dannosi della pandemia Covid-19 sul benessere mentale.

Soluzioni innovative per la salute mentale

Tra le iniziative a sostegno della salute mentale sono state rese disponibili due soluzioni innovative allo scopo di favorire un adattamento psicosociale graduale.

Parliamo di headspace, un portale americano che offre gratuitamente ai disoccupati strumenti e risorse pensate proprio a prendersi cura della propria salute mentale. Nello specifico fornisce agli utenti una libreria dedicata alla salute psicofisica ma anche meditazioni guidate e corsi di consapevolezza di se stessi. Inoltre, offre anche una raccolta di rilassanti programmi notturni, musica, suoni per favorire il sonno e la possibilità di seguire allenamenti e percorsi guidati da allenatori esperti per creare una routine di fitness.

HealthTunes invece, supporta la salute mentale con un servizio di streaming audio musicale specifico per il benessere mentale. In pratica, sulla base delle condizioni dell’utente viene prescritto un piano terapeutico del suono – che comprende ad esempio brani musicali o simula le onde del cervello –, somministrati con un dosaggio preciso e durata prestabilita, clinicamente validata da evidenze scientifiche. Questo strumento aiuterà in maniera semplice e gratuita ad affrontare alcuni disagi mentali in maniera graduale e non invasiva.