Una cara amica, 55 anni, operata a marzo 2012 tumore dell'endometrio terzo stadio con infiltrazione ovarica, chemio (Carboplatino 450mg e Paclitaxel 195mg) per quattro cicli e successivamente radio. A dicembre dolore e gonfiore addominale e la tac evidenzia due lesioni epatiche nel IV e III segmento di 57x40mm e 10mm, ispessimento micronodulare del... Leggi di più tessuto adiposo mesenteriale per infiltrazione neoplastica, adenopatie subcentimetriche interaortocavale e paraortica sinistra, abbondante falda ascitica addominale (drenata) e versamento pleurico (26 mm). Chemio con Adriamicina (75mg)e Cisplatino (75mg). A due mesi dal primo ciclo scarsi risultati (inappetenza, stanchezza, diarrea, perdita di peso e leggera ascite persistono) l'oncologo prescrive un nuovo ciclo senza preventivamente fare una tac di controllo perchè a suo dire prematura o inutile. Si potrebbe ipotizzare una chemioembolizzazione o qualche altro trattamento in abbinamento con la chemio o in alternativa (o magari una chemio diversa visto che non ha reagito come i medici speravano al primo ciclo) e quando ripetere una tac per valutare lo stato delle metastasi e la vascolarizzazione? Grazie anticipatamente per l'aiuto, la situazione sta peggiorando rapidamente e vorremmo fare le scelte migliori prima che sia troppo tardi per tentare strade alternative.