08-09-2012

malattia da reflusso alcalino

Buongiorno, circa un anno fa dal gastroenterologo mi è stata diagnosticata una esofagite da reflusso ALCALINA. Secondo lo specialista è una forma talmente rara da non esser presa in considerazione nel campo della ricerca. Per cui mi prescrisse una cura che, se portava sollievo, avrei dovuto fare per tutta la vita.MOTILEX / DEURSIL 300 / RANIDIL 150Poichè con questa terapia sono stata meglio, col passare del tempo ho eliminato il MOTILEX e il RANIDIL continuando a prendere una sola capsula di DEURSIL 300 al giorno.Mi piacerebbe conoscere il parere di un vs. esperto sull'assunzione tanto prolungata del DEURSIL 300.Grazie e cordiali saluti.
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
L'esofagite da reflusso alcalina non è rara. Ma la diagnosi necessità di un'esame che si chiama PH- impedenziomentria. Poi si può valutare bene la terapia comunque il ranidil può essere un controsenso poichè questo farmaco riduce la secrezione acida ma se si tratta di un reflusso alcalino non è indicato.
TAG: Gastroenterologia