12-03-2004

malattia peptica e inibitori di pompa

ho un Ulcera duodenale,prendo una compressa di rantidina da 150 da circa ventianni, vorrei sapere se qesto mi può portare delle controindicazioni
ferri vincenzo
Antonio Vicinanza
Risposta di:
Antonio Vicinanza
Risposta
Gentile Sig. FERRI, innanzi tutto grazie per la domanda. Mi consenta di rettificare la sua affermazione iniziale: Lei non ha un'ulcera duodenale da 20 anni (le ulcere si formano, guariscono - anche spontaneamente senza farmaci-si riformano, guariscono di nuovo, si riformano), Lei è un malato peptico, cioè una persona che tende a formare ulcere, verosimilmente perchè produce troppo acido o perchè produce poco muco protettivo della mucosa gastro-duodenale. Una inibizione di produzione di acido con inibitori di H2 recettori (ranitidina) può essere quindi corretto anche se sarebbe utile conoscere se Lei è infetto da Helicobacter pylori (batterio che sovente impedisce la guarigione delle ulcere). Al dosaggio di ranitidina che Lei usa non sono riportate in letteratura effetti collaterali significativi. Sarebbe comunque utile consultare un gastroenterologo per identificare una eventuale terapia personalizzata ( a cicli, a richiesta ecc.). Spero di essere stato sufficientemente esauriente e di esserLe stato utile. Dr. ANTONIO BALZANO
TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!