30-11-2017

Mancanza di Eiaculazione - Biopsia Testicolare può essere di aiuto?

Sono un normalissimo ragazzo e da circa 4 mesi non riesco ad avere un eiaculazione , sia attraverso un rapporto che con la masturbazione . Ovviamente sono sotto cura da un urologo , fin ora ho fatto diversi esami tra cui la rettoscopia e la cistoscopia. Per i dottori i risultati di tutti gli esami sono nella norma . Le analisi degli ormoni sono regolari e anche l'ecografia ai ********* non ha riscontrato nessun problema grave.

Ho paura di non produrre spermatozoi , mi hanno consigliato una biopsia testicolare nella azoospermia. Sono passati già 5 mesi e ancora non riesco a capire cosa sia successo che mi abbia causato questa disfunzione che per un uomo è un umiliazione terribile. Ho appena 24 anni e giuro che fa davvero male . Qualcuno si è trovato in una situazione simile alla mia ? Come ci si sente ad affrontare una biopsia testicolare ? Spero che non sia simile alla cistoscopia , brutta davvero.

Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore, che dice il suo andrologo di riferimento? Fatta anche una ecografia completa delle vie uro-seminali oltre che quella testicolare? Detto questo, prima della biopsia ai testicoli, potrebbe essere utile rivalutare il suo assetto ormonale, in particolare il valore dell'FSH e, se elevato, fare anche una valutazione citogenetica, cioè mappa cromosomica e ricerca di eventuali microdelezioni del cromosoma Y.

Risenta o senta ora in diretta sempre il suo andrologo di fiducia che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana oltre che precise informazioni sulle sue problematiche di natura sessuale. Un cordiale saluto.

TAG: Andrologia | Ghiandole e ormoni | Organi Sessuali | Salute maschile | Sessualità | Urologia