26-05-2017

Melanoma nodulare ulcerato

Salve vorrei fare delle domande perché sono preoccupata ma molto fiduciosa; a luglio del 2015 ho tolto un neo alla coscia destra purtroppo non ho ritirato l'esame istologico perché sono partita il 20 aprile del 2017. Mi sono accorta che all'inguine avevo un rigonfiamento, pensavo fosse ernia ma il chirurgo che mi ha visitato ha escluso subito che fosse ernia. Mi ha chiesto se avevo avuto problemi ma io avevo pure dimenticato che avevo tolto quel famoso neo però quando lo ricordai gli dissi che non avevo ritirato l'esame. Il chirurgo mi disse che pure se erano passati 18 mesi potevo andarlo a ritirare così feci l'esito era Melanoma nodulare ulcerato distanza dai margini = 3mm spessore breslow di 3,5mm ptnm=pt3b infiltrato linfocitario peritumorale: lieve; intratumorale: lieve; attività metotica: 5 mitosi/mm2

Dopo aver dato il referto il chirurgo ha deciso che fosse necessario di intervenire chirurgicamente; dopo aver fatto un bel po' di esami di sangue tac con contrasto. La tac è risultata che organi come polmoni, fegato, milza, pancreas, reni, vescica, utero non erano stati toccati ma è risultato un pacchetto linfonodale di cm 4 ca. Con microquote colliquative nel suo contesto in sede inguinale dx alcuni centimetri e subcentrimetri linfonodi paraorto cavali ed iliaci. Il 27 aprile hanno tolto il linfonodo, esame istologico arrivato in pochissimo tempo con risultato Metastasi linfonodale massiva di melanoma profilo immunoistochimico positiva per S-100,HMB-45, Melan A, Mitf; negatività per citocheratina AE1/AE3,CD45/LCA.
Mi hanno richiesto una tac collo e testa con contrasto e dalla tac è tutto a posto per quanto riguarda la testa, per il collo invece il risultato è stato che ci sono alcuni linfonodi fusiformi ed ovalari. i maggiori in sede latero-cervicale dx (12mm). Ora aspetto la visita da medico oncologo che deciderà cosa si dovrà fare, sono confusa penso ai miei 4 bambini.

Risposta di:
Dr. Corrado QuadriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Cara signora, non voglio spaventarla, ma la situazione è molto seria. Già la prima diagnosi di melanoma ulcerato con un Breslow di 3,5 mm e 5 mitosi per mmq era grave. L'aver lasciato trascorrere 18 mesi senza far nulla (allargamento breccia, ricerca del linfonodo sentinella....) non ha che peggiorato il quadro. Ora la palla passa allo specialista oncologo che valuterà le terapie del caso. Cordialità Corrado Quadrini

TAG: Dermatologia e venereologia | Oncologia | Pelle | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!