Rischio melanoma più alto negli uomini

Rischio melanoma più alto negli uomini

Gli uomini hanno più probabilità di sviluppare un melanoma perché geneticamente predisposti e meno inclini alla prevenzione e al controllo.

Il melanoma è un tumore della pelle con incidenza in continua crescita in tutto il mondo: è aumentato del 15% negli ultimi 10 anni, con una marcata presenza negli uomini. Ma perché?

Il melanoma un problema da non sottovalutare

C’è bisogno di fare più informazione sul melanoma. Spesso si pensa che questo tumore si sviluppi a partire da un neo già esistente, mentre nell’80% dei casi si tratta di nuove formazioni.

Il principale fattore di rischio sono le scottature, soprattutto quelle che avvengono durante l’infanzia e l’adolescenza.

Per questo bisogna aumentare il livello di consapevolezza e sensibilizzare verso i più giovani, che ancora troppo spesso ricorrono a lampade abbronzanti o non usano la crema solare al mare o in montagna, in particolare gli uomini.

Quanti sono i casi di melanoma in Italia?

In Italia, i casi di melanoma registrati lo scorso anno sono circa 15.000, di cui il 54% uomini.

L’età media alla diagnosi è di 57 anni e il 75% dei pazienti maschi e l’83% delle femmine riesce a guarire dopo 8-10 anni.

Nell’ultimo quinquennio, i decessi attribuiti a melanoma sono stati 4.000 nei maschi e oltre 3.000 nelle femmine.

Le differenze riscontrate sono in parte riconducibili ad una minore tendenza da parte degli uomini a proteggersi dai raggi solari, a controllare la propria pelle e, in caso di lesione sospetta, a rivolgersi a un dermatologo per un controllo. Ma c’è dell’altro.

Melanoma: differenze tra uomo e donna

Diversi studi hanno mostrato come gli uomini presentano una pelle più spessa, con uno strato di grasso più sottile e con più collagene ed elastina rispetto a quella femminile. Questi fattori renderebbero la pelle degli uomini più vulnerabile ai danni dei raggi UV.

Inoltre, poiché le donne hanno livelli più elevati di estrogeni, questo le farebbe rispondere meglio al trattamento del cancro della pelle, con conseguente maggiore probabilità di sopravvivenza rispetto agli uomini.

Cosa fare per prevenire il melanoma

Per gli uomini, come abbiamo visto, è ancora più importante sottoporsi a controlli regolari della pelle poiché il melanoma è altamente curabile se preso in tempo.

Fare un autoesame regolare dalla testa ai piedi una volta al mese aiuta a mappare nei e lesioni cutanee esistenti e a identificare in anticipo ogni cambiamento. Importante è seguire la regola ABCDE per riconoscere le caratteristiche sospette che rendono atipico un neo o una macchia.

Per intraprendere una routine di prevenzione contro il melanoma può essere utile farsi aiutare da un’app, come SkinVision, che permette di creare una mappa del corpo e monitorare regolarmente i nei a rischio in tempo reale con lo smartphone.

 
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia e Oncologia
Prov. di Milano
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Como (CO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Oncologia
Ancona (AN)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Siracusa (SR)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Roma
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Specialista in Oncologia
Catanzaro (CZ)
Specialista in Ginecologia e ostetricia e Oncologia
Carrara (MS)