24-07-2017

Menopausa a 44 anni senza cause evidenti

Gentile Dottore, a seguito della malattia e della morte di mia madre mi è lentamente scomparso il ciclo, fino a terminare del tutto un anno e mezzo fa, all'età di 44 anni. Alla visita ginecologica completa mi è stata confermata la menopausa, assenza di ovulazione. Non mi sono state prescritte terapie ormonali sostitutive perché mia madre è mancata di recidiva di tumore al seno, ormonorecettivo. Da quel momento ho la sensazione che mente e corpo si stiano progressivamente "addormentando", mangio e dormo, sono priva di energie, una stato di calma piatta, tolti i momenti di dolore per la perdita di mia madre.

Sono aumentata di quasi 10 Kg, che mi pesano moltissimo, ho frequenti colpi di calore, specie quando mi stanco, oppure di notte, dormo male, ho senso di intorpidimento e rigidità e ossa leggermente doloranti nella schiena e nelle ginocchia (ho di costituzione un'ossatura molto sottile), perdita della vista da vicino, sensazione costante di cervicale, orecchie che si tappano quando mi alzo in piedi dalla posizione seduta, schiena che tende ad ingobbirsi, insomma come se tutto stesse lentamente cedendo, grasso tutto accumulato su pancia-addome-fianchi e moltissima cellulite sopraggiunta. Perdita di capelli, comparsa di cheratosi attinica sul viso, non ho la forza e il tempo di fare attività fisica, non riesco a fare dieta.
Battito cardiaco sempre molto lento (rispetto alla gioventù in cui soffrivo a volte di tachicardia), disinteresse totale al sesso. Pelle molto grassa, presenza di sebo anche sul cuoio capelluto), nessun fastidio ginecologico. Sto assumendo linfa di betulla per depurarmi, non saprei cos'altro prendere, vorrei evitare di ingurgitare medicine inutili.

Dovrei fare un check-up completo ma ho troppa paura che mi riscontrino qualche malattia grave. Ho fatto solo il pap test e la mammografia, con esito negativo. Cosa posso fare? Ora so che la morte sorpaggiunge anche così, per inesorabile spegnimento, mia madre è morta così, talvolta comincio a pensare che lo stesso stia accadendo anche a me. Apparentemente ho retto il colpo, ma io non mi ritrovo più e il mio fisico meno che mai.

Risposta di:
Dr. Maurizio Simonelli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Avere la mamma deceduta per tumore al seno non è una controindicazione a fare la terapia ormonale sostitutiva! Oggi c'è un nuovo prodotto che maschera i recettori estrogenici della mammella è che si potrebbe usare nel suo caso! Quando la menopausa è così sintomatica come nel suo caso, si impone una terapia: controlli comunque anche la tiroide! Deve trovare un ginecologo esperto di menopausa e risolverà i suoi problemi!

TAG: Ginecologia e ostetricia | Medicina interna | Menopausa | Organi Sessuali | Salute femminile