Egr. Dottori, vi scrivo per avere il vs parere: Riepilogando: a novembre 2018 ho fatto pap test e hpv test con i seguneti risultati: - Pap test negativo per lesione intraepiteliale. Alterazioni reattive e/o riparative associate ad infiammazione; - Hpv test positivo al ceppo 42 (basso rischio) Seguì a dicembre 2018 colposcopia con il seguente risultato: - Epitelio bianco sottile; - Antz ore 12 Seguì a dicembre 2018 biopsia con il seguente risultato: - diffusi fenomeni di trasformazione coilocitica, morfologicamente hpv correlata, dell'epitelio di rivestimento esocervicale. - Ho eseguito nuovamente (stesso laboratorio) pap test e hpv test a maggio 2019 con i seguenti risultati: - Pap test negativo per lesione intraepiteliale con "Paracheratosi con presenza di squame cornee" - Hpv test positivo al ceppo 42 (lo stesso di 6 mesi fa) Seguì colposcopia a giugno 2019 con il seguente risultato: - Epitelio bianco sottile; - Minuta area di ANZT a ore 6 (l'ultima colposcopia era a ore 12 mentre questa volta è solo a ore 6). No biopsia. A novembre 2019 ho fatto (stesso laboratorio) pap test e hpv test con i seguenti risultati: - Hpv test positivo al ceppo 42 (sempre lo stesso) - Pap test negativo per lesioni intraepiteliali o malignità. Modesta paracheratosi con presenza di squame cornee Seguì colposcopia a gennaio 2020 con il seguente risultato: - epitelio bianco sottile - ore 12 con taluni sbocchi ghiandolari. Si reperta piccola area micropapillare intraguinzionale ore 7 su cui si esegue biopsia. Biopsia eseguita a gennaio 2020 con il seguente risultato: - Minutissimo lembo di epitelio cilindrico con focolai di metaplasia pavimentosa. Alla luce di questo quadro clinico, Come valutate la situazione? Come dovrebbe svolgersi secondo Lei il mio follow up? Cosa rappresenta la metaplasia pavimentosa? Grazie per la cortesia e disponibilità.Saluti