mi chiamo massimo, hò 62 anni e sono cardiopatico da 4 anni.sono stato dimesso dal policlinico Umberto I° di Roma, con una certa diagnosi, e con una certa cura, mi sono poi trovato un cardiologo che mi tenesse in cura. faccio degli esami del sangue ogni tre mesi, e le porto poi dal mio cardiologo, e dal mio medico.Quale è la domanda?Io mi sento... Leggi di più poco bene e ne parlo con il mio dottore di famiglia e con il mio cardiologo, ma senza avere risposte esaustive, inquanto io prendo da oltre quattro anni sempre le stesse medicine,(quelle che mi anno prescritto all'ospedale)e secondo me la debolezza che hò, il mal di testa, ma sopratutto la tachicardia, mi sento che il cuore non ha battiti regolari, eppoi quando sono seduto sul divano o su una poltrona, è come se il cuore mi facesse muovere, se tengo in mano una tazzina di caffè si vede che si muove, quando vado a dormire mi giro e mi rigiro per tutta la notte, perche sui fianchi riesco a starci per pochi minuti, a pancia all'aria non posso starci che pochi secondi, perche mi manca il respiro.Secondo Lei,( i medici che mi controllano mi dicono che è tutto regolare)la cura che io faccio e ancora valida?Le medicine che prendo durante il giorno sono:-Lanzoprazolo per la protezione dello stomaco-triatec 10mmg contro le ischemie-aspirinetta anticoaugulantequesti la mattina dopo colazione.-sivancor 40mmg per il colesteroloquesto la sera.Mi farebbe cosa gradita ricevere un consiglio in più, non che io abbia sfiducia nei medici che mi tengono in cura, anche perche c'è una conoscenza con il medico di casa da più di 20 anni