Mi chiamo Silvia, ho 27 anni, da 8 mesi mi hanno diagnosticato un’ artrite forse psoriasica e da 5 sono in cura con MTX. Riassumo la mia storia clinica: gennaio 2000: lieve gonfiore e forte dolore al polso dx, si estendeva alle dita e verso il gomito e la spalla. Insorgeva di notte dopo diverse ore di immobilità, scompariva di giorno con il... Leggi di più movimento. Dai raggi non risultava niente, dopo un mese è scomparso. Forse avevo sottoposto la mano a sollecitazioni meccaniche!? Inverno 2001: idem Inverni 2002, 2003, 2004: solo un po’ di fastidio al polso dx Dicembre 2004: per 3 o 4 mesi il polso dx si gonfiava e si sgonfiava. A volte doleva. Dicembre 2005: quadro clinico identico al 2004, con in più il coinvolgimento del polso sn. Circa negli stessi anni è iniziato un costante dolore (non solo in inverno) ad entrambe le ginocchia: quando mi siedo o mi alzo avverto dolore e riesco con difficoltà a fare i primi 5-6 passi dopo essere stata seduta per più di 5 minuti (quest’ultimo sintomo si è ridotto con la terapia farmacologica). Da diversi anni ho sviluppato sulle dita delle mani reynold e geloni che limitano la mobilità. A gennaio ho effettuato i seguenti esami: RM mano dx: presenza di sinovite tra pisiforme e piramidale. Minima distensione fluida della guaina tendinea del tendine estensore ulnare del carpo, in quadro di tenosinovite. Regolarità degli elementi della 1° e 2° filiera carpale e dei tendini flessori. Analisi ematologiche: nella norma anticorpi antipeptide ciclico Citr, emocromo, formula leucocitaria, urea, glicemia, creatinina, trigliceridi, colest. tot, Na, K, Cl, Ca, P, LDH, HBDH, CPK, AST, ALT, GOT, GPT, GGT, fosfatasi alcalina, PCR, Alfa1glicoproteina, fattore reumat., elettroforesi proteica, ANA, Ig antiHCV. Alcuni leucociti nell’urina, VES 16, IgA 69,05 (v.n. 70-400), ac. urico 2,3 (v.n. 3,5-7). LOCUS HLA FENOTIPO HLA HLA-A 24;2 HLA-B 71(Bw6);39(Bw6) HLA-CW 7;6 HLA-DR 4;11 HLA-DR(52,53,51) 53;52 HLA-DQ 2;7 Diagnosi:artrite probabilmente psoriasica. Terapia: MTX 15mg IM 1giorno a settimana, ac. folico 3,25 mg il giorno dopo, deltacortene 2,5 mg ogni mattina. Dopo 3 mesi c’è stato un lieve miglioramento quindi ho provato a prendere il cortisone a giorni alterni ma solo per 2 settimane poiche’ c’è stata una riaccentuazione del dolore alle ginocchia. A luglio ho sostituito MTX 15 mg IM con 2 cpr da 2,5 mg di MTX x 2/die. Esami di agosto 2006: nella norma glicemia, azotemia, creatinemia, uricemia, protidemia tot, protidogramma, fosfatasi alcalina, bilirubina tot e diretta, GOT, GPT, γ-GT, colesterolo totale, trigliceridi, VES, emocromo, sideremia, elettroliti sierici, esame urine, CPK, LDH, HBsAg, anti-HCV, TSH, folato, IgE, Waaler-Rose, IgG, IgM, C3c, C4, PCR, FR, ANA, aCCP, aENA, aDNA. Alterati: vit.B12 110 pg/ml (v.n. 243-894), IgA 68mg/dl (v.n. 70-400). ECG nei limiti. RX torace: non alterazioni. RX ginocchia: non alterazioni. Ecografia Polsi: imbibizione delle guaine dei tendini flessori in particolare a destra e dei tendini estensori. Mani: lieve distensione della capsula articolare delle MCF del II e III raggio di dx. Ginocchia: minimi segni di entesopatia a carico dell’inserzione distale del tendine quadricipite femorale sn. Lieve aspetto ipoecogeno dell’inserzione prossimale del tendine rotuleo dx (entesopatia iniziale?). Distensione della borsa del gastrocnemiosemimembranoso di sn….. Capillaroscopia periungueale: riferita onicofagia (> a dx). Presenza di edema pericapillare >a dx. I capillari prevalentemente corti, di numero normale, normoorientati, con ectasie regolari di grado lieve- medio (le maggiori anomalie si registrano a dx). Conclusioni: attualmente anomalie di dubbia valutazione (iniziali segni di microangiopatia?), da rivalutare tra 3 mesi in assenza di onicofagia. Confermata la diagnosi e la terapia aumentata con 3cpr di MTX 2,5 mg x2/die per altri 2 mesi e se non rispondo si procede con MTX + ciclosporina. Io sono perplessa sia sulla diagnosi di artrite (non c'è un esame ematologico di supporto!) che sulla terapia.