30-01-2004

Mi è stato diagnosticato un aneurisma

Mi è stato diagnosticato un Aneurisma interatriale. Il cardiologo mi ha prescritto cardioaspirina da prendere una volta al giorno. A quali rischi vado incontro con questa malattia, cosa devo evitare, la Terapia va bene?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La terapia è certamente appropriata. Non si preoccupi più del dovuto. Quanto ai rischi,
sono bassi; in particolare se non è predisposta ad aritmie striali, se la superficie del setto interatriale è risultata integra e senza alcuna pervietà (abitualmente del forame ovale). Anche in questo caso, tuttavia, in assenza di sintomi (solitamente di tipo neurologico) non dovrà preoccuparsi. Lo studio anatomico e funzionale completo del setto interatriale viene abitualmente eseguito con tecnica di ecocardiografica trasesofagea. Cosa evitare: pensare molto a questa sua variante anatomica del setto interatriale, a meno che:

1. non si tratti di un importante ed esteso aneurisma

2. non ci sia un’associata pervietà del setto (tipo forame ovale)

3. tale condizione Le abbia già causato disturbi neurologici.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!