Mia madre al penultimo controllo cardiologico fatto a Dicembre 2006 ha avuto la seguente risposta:ANAMNESI: Ipertensione arteriosa, dislipidemia, diabete melito tipo 2, Miocardiopatia ipertrofica, Insuff. mitro-aortica, FAP recidivanti: ultimo episodio nel marzo 2006 e da allora è in profilassi con Amiodar 1c al di e Isoptin 120x2. Prende inoltre... Leggi di più Karvea 150: 1 c, Lasix 25:1 C, Torvast 10: 1c, ASA , Vessel 2, Metbay 500.Obiettività: respiro normale. Non segni di stasi. Soffio sistolico al c.c.Elettrocardiogramma: ritmo sinusale 95bpm P-R: 0.18 sec. Alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione.Terapia: segue la terapia attualmente seguita.All'ultimo controllo di Giugno un altro cardiologo ha scritto:Buon compenso emodinamico. Azione cardiaca regolare. Toni netti. Soffio sistolico 3/6. (altre cose che non riesco a leggere) P.A. 160/85 mmHgECG: ritmo sinusale regolare, FC 80 bpm, intervallo P-R nei limitiQTc: EAS ARV aspecifiche.Il cardiologo ci ha consigliato di continuare la terapia e di fare un ecocardiogramma entro la fine dell'anno.--------------------------------------------------------------------------------------La mamma e' molto emotiva per cui la PA che le riscontrano alle visite mediche è più alta rispetto a quella che le misuriamo a casa che è circa 130-135/60 a volte anche più alta. Il problema è che quando cammina per un po si sente le gambe indolenzite e dice che si sente bene soltanto quando sta seduta. Al controllo dall'angiologo è risultato che le arterie delle gambe sono irrigidite, ma il flusso è normale.Volevo chiedere se la stanchezza e l'indolenzimento alle gambe è colpa della terapia, in particolare del lasix, e se i farmaci che prende vanno bene e se ce una cura migliore.Sapreste anche suggerimi un centro a cui rivolgerci per avere aiuto dal momento che i cardiologi che finora abbiamo consultato non sanno cosa dire. Vi ringrazio anticipatamente e rimango in attesa di una risposta.