Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Mia mamma ha 56 anni con un leiomiosarcoma uterino

Mia mamma ha 56 anni con un Leiomiosarcoma Uterino (asportato) e con successive recidive ai polmoni. Attualmente nel corso degli anni abbiamo potuto ottenere ottimi risultati con INTERVENTI chirurgici e con chemioterapie a base di Gemcitabina fino ad avere una stabilità di risposta e proseguire con altre terapie.
Attualmente Lei ha una macchia fastidiosa all Ilo destro e due al fegato, vorrei gli fossero tolte quest'ultime macchie visto l'importanza dell'organo, le chiedo cosa mi consiglia di fare e se la termoablazione è la cura più indicata in questo caso?
Le terapie attualmente in corso sono con ET-743 con discreta risposta, ma ora mi sembra tutto molto stabile. Dall'ultima chemioterapia a base di Gemcitabina sono passati quasi due anni, mi chiedo se la Terapia può essere ripresa visto gli ottimi risultati ottenuti nei precedenti cicli, in considerazione del fatto che il tempo ha tolto a mio avviso ogni assuefazione dal farmaco. N.b. Lo stato di saluta della Mamma è buono. Ringrazio di Cuore per l'interessamento. Matteo
Risposta del medico
Paginemediche
Paginemediche
In questo caso la buona risposta alla Gemcitabina e il tempo trascorso dall’ultima progressione rendono plausibile l’opzione di un riutilizzo del farmaco; per quanto riguarda i trattamenti sul fegato, anche questi vanno presi in considerazione valutando, sede, numero, dimensioni delle lesioni.
Risposto il: 03 Ottobre 2006
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali