10-11-2003

Mia moglie era alla terza gravidanza, purtroppo la

Mia moglie era alla terza gravidanza, purtroppo la prima non è andata a buon fine, tant'è che a 18 settimane, prima di abortire, il nostro medico ci fa fatto eseguire l'amniocentesi. Il risultato ci ha riferito che il marito ha una traslocazione bilanciata tra un cromosoma della coppia 3 ed uno della coppia 20 in tutte le metafasi, ed il feto aveva la stessa traslocazione in più la sindrome di turner, inoltre l'aborto era dovuto a delle briglie amniotiche. Dopo circa un anno mia moglie è rimasta incinta ed a seguito di Amniocentesi la bambina è risultata avere il cariotipo della madre. La bambina è sana e sta bene. Da ulteriori accertamenti fatti sulla famiglia del padre è risultato che sia la madre che il fratello hanno una traslocazione bilanciata e non hanno alcuna malformazione. Arrivo alla domanda: mia moglie circa 3 mesi fa era in gravidanza ma purtoppo alla 7 settimana ha dovuto abortire, un aborto spontaneo con successivo raschiamento. Dall'Esame istologico è risultato: Presenza di frammenti inclusi in toto pertinenti a trasformzione deciduale gravidica dell'Endometrio con presenza di stravasi emorragici, materiale fibrino-necrotico e fenomeni del tipo "ARIAS STELLA", con villi talora edematosi ed ipovascolarizzati. Cosa vuol dire? Inoltre ci hanno chiesto di rifare la BHCG, come mai se mia moglie ha ormai regolarmente il ciclo dopo un mese dal raschiamento? Le tre gravidanze hanno un nesso? Grazie di tutto.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Le tre gravidanze potrebbero avere un nesso, anche se un aborto a 7 settimane è molto difficile da definire, in questi casi potrebbe anche non essere proprio formatosi l’embrione (come sembrerebbe indicare l’esame istologico). Il controllo del BHCG si fa solo per un’ulteriore sicurezza che non vi sia più materiale in utero.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!