09-01-2006

Mia sorella ha 22 anni e diversi anni fa le è

Mia sorella ha 22 anni e diversi anni fa le è stata diagnosticata la Sindrome di Marfan. Purtroppo nella mia famiglia vi è ereditarietà. Lei è sotto costane controllo medico e dall'ultimo esame la dilatazione della sua Aorta era di mm38; la mia domanda è: la dilatazionedell'aorta con la cura dei betabloccanti, può rientrare? grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Grazie del contatto. La dilatazione con la terapia medica (betabloccanti e/o ACE-inibitori) viene potenzialmente “bloccata” o “rallentata”. Variabile è la risposta della singola persona a riguardo e per questo è necessario costruire una curva di progressione delle dimensioni dell’aorta – registrando i diversi diametri rilevati nel tempo – in modo da valutare obiettivamente com’è la risposta alla terapia. La valutazione multidisciplinare che effettuiamo serve a valutare tutti gli organi che possono essere interessati dalla sindrome di Marfan in modo da avere una visione globale e decidere quali strategie terapeutiche è meglio istituire.