Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

17-12-2003

Microcalcificazioni

Il referto della Mammografia di controllo eseguita qualche giorno fa recita: reperto da Mastopatia fibrocistica; le mammelle appaiono con componente fibro-ghiandolare ben rappresentata in particolare ai quadranti supero-esterni. Non sono apprezzabili forme espansive o infiltrative nè microcalcifcazioni maligne. Le Calcificazioni a sinistra sono di natura displasica. Cosa significa quest'ultima frase relativa alle calcificazioni? Grazie.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Le microcalcificazioni sono particelle calcificate che si possono riscontrare nel tessuto mammario e sono evidenziabili all’esame mammografico. Le particelle calcificate più importanti sono quelle che costituiscono le microcalcificazioni a grappolo che necessitano, in alcuni casi di approfondimento diagnostico. Le calcificazioni non costituiscono un quadro statico: possono aumentare di numero o in alcuni casi scomparire. Il termine displasia indica un quadro patologico complesso caratterizzato da spiccate alterazioni dei rapporti qualitativi e quantitativi tra le varie componenti tissutali di uno stesso organo. Tra queste displasie che per lo più sono evocate da stimoli ormonali fra loro disarmonici la più caratteristica è la displasia mammaria ovvero la mastopatia fibrocistica che di per sé non comporta un significativo rischio di malignità. Attualmente il termine di displasia non è più frequentemente utilizzato.
TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!