20-01-2004

Mio cugino è stato operato all'intestino crasso,

Mio cugino è stato operato all'intestino crasso, per un Adenocarcinoma di media differenziazione, con asportazione di ampia parte dello stesso(senza anocecale). Riportava inoltre grosse metastasi al mesentere, fegato ed altri organi apparivano indenni, il parere del chirurgo testuali parole "senza Chemioterapia ha poco più di 4/5 mesi di vita." ora giacchè la speranza è l'ultima a morire si ci è informati, e si è scoperto che a Roma c'è un centro per la Radioterapia stereotassica. Ora la domanda è questa: è veramente quella cosa che reclamizzano cioè che fa veri miracoli o è soltanto un modo per spillare danaro (anche se in questo caso forse è l'ultimo problema) dando cosi alla povera gente inutili speranze? o vale la pena tentare e forse avviare un povero diavolo su una strada di inutili sofferenze? grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Non vi assolutamente indicazione alla radioterapia stereotassica in tale caso, in cui, invece, è molto forte l’indicazione al trattamento chemioterapico che può garantire miglioramento della qualità della vita e prolungamento della sopravvivenza. La radioterapia stereotassica è spesso consigliata da personale medico non specialista in oncologia o radioterapia e trova indicazioni assai limitate, che l’oncologo medico ben conosce. In molti casi viene praticata senza indicazione al solo scopo di lucro.
TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!