Gentile Dottor De Lorenzo Le riscrivo dopo molti mesi perchè nel frattempo mi è comparsa un'orticaria che poi è stata definita idiopatica e attualmente prendo un antistaminico al giorno fino a quando lo'rticaria non scomparirà.....la prospettiva non è allettante, ho intenzione di sottopormi al faber test visto che prik non ha rilevato nulla. Durante gli esami per l'orticaria mi sono stati prescritti anche altri esami della tiroide ( TSH 1594, anti TPO- 3126,0 , anti-TG92,8 forse alterati per l'orticaria) e un'ecografia.In seguito a questi esami mi è stata diagnosticata la Tiroidite di Hashimoto: la mia tiroide funziona ancora bene anche se tutta bucherellata perciò per il momento non devo assumere farmaci ma fare un controllo all'anno. Gli ana sono sempre positivi.... Verso aprile i valori del mio fegato si sono avvicinati ai valori normali perciò la ricerca delle cause, eziologia, è ancora in sospeso. Alla luce di tutto ciò le chiedo visto la tiroidite di Hashimoto è una malattia autoimmune può causare danni anche al fegato? Mi è stato detto che al momento non è curabile.....però le informazioni che ho trovato in internet, da prendere con le pinze ovviamente, dicono che modificando il regime alimentare il sistema immunitario dovrebbe riprendere a funzionare nella norma, sembra una malattia legata alla " modernita" all'assunzione di alimenti troppo raffinati, inquinamento e stress....lei cosa ne pensa? Eliminando questi fattori il sistema immunitario può riprendere a funzionare regolarmente? Ci sono della possibilità di cura per questa malattia? Grazie