Gentile Dottore. Sono una ragazza di 33 anni, peso 52 kg e alta 1,60. Dal 17/05/2016 ho iniziato ad avvertire una leggera pressione/fastidio sottocostale sinistro, definito dal mio medico curante come un'infiammazione a qualche nervetto della schiena. Successivamente dal 23/09/2016 tale fastidio si è trasformato in bruciore. Ma la cosa che mi ha spinta a chiedere un Suo onorevole parere è che dal 11/11/2016 soffro di nausea continua ed eruttazioni frequenti.Ho fatto tutte le cure possibili, dal Biochetasi al Peridon, dal Degastril al Nausipam, ma solo ora con il Valpinax va leggermente meglio a distanza di un mese e mezzo. Nelle precedenti ecografie effettuate nel mese di ottobre è stato rilevato un pancreas leggermente disomogeneo e gli esami del sangue hanno evidenziato una lipasi a 69 (ora a dicembre è diventata 72) con amilasi nella norma. Il fatto è che ho sempre questa nausea forte che non mi ha mai lasciata un momento (migliorava un po' solo assumendo camomilla o zenzero). Mi passa solo se sono completamente coricata. Non so più che cosa pensare. So che è sbagliato, ma ho visto che molte persone affette da tumore al pancreas lamentano nausea senza vomito e dolori/bruciori sottocostali. Faccio urine abbastanza spesse (come quelle mattutine) ed urino poco ultimamente. Mi sto preoccupando moltissimo ma mi è stato detto di non preoccuparmi (opinione del gastroenterologo è solo disfunzione e niente di più ma la cura di Pariet e Nausipan non ha sortito effetti). La gastroscopia effettuata nel 2014 non ha portato a nulla, idem la colonscopia (fatte entrambe per altre motivazioni). Riesce gentilmente a darmi qualche ragguaglio in merito? Sono preoccupata. Ringrazio per la gentile disponibilità e porgo cordiali saluti.