01-06-2008

Nel mese di marzo,per problemi respiratori,mi

NEL MESE DI MARZO,PER PROBLEMI RESPIRATORI,MI SOTTOPOSI AD UNA RADIOGRAFIA REFERTATA NEI SEGUENTI TERMINI:ACCENTUAZIONE DELLA TRAMA CON PRESENZA DI STRIE FIBROTICHE PER ESITI IN TERRITORIO LINGULARE.NON ALTERAZIONI PLEUROPARENCHIMALI A FOCOLAIO IN ATTO.NON TUMEFAZIONI ILO MEDIASTINICHE.NEI LIMITI L'OMBRA CARDIO VASALE. LO PNEUMOLOGO NON RILEVO'NULLA DI GRAVE,CONSIGLIANDOMI UNA TERAPIA ANTIBIOTICA(LEVOXACIN MIFLONIDE ERDOTIN)NONCHE'LA RIPETIZIONE DELL'ESAME RADIOLOGICO CHE HA DATO IL SEGUENTE ESITO:"NON E'PIU'RILEVABILE LA STRIA DISVENTILATIVA IN CORRISPONDENZA DELLA LINGULA.RESTA INVARIATO IL PICCOLO FIBRONODULO IN CAMPO MEDIO POLMONARE.INVARIATI I RESTANTI REPERTI".MI PREOCCUPA LA PRESENZA DEL FIBRONODULO CHE NON COMPARIVA NEL PRIMO REFERTO E CHE NON MI E'STATO MENZIONATO DALLO PNEUMOLOGO(NELL'ULTIMO REFERTO INVECE LO SI DESCRIVE COME GIA'ESISTENTE) RINGRAZIO E PORGO CORDIALI SALUTI
Risposta
Il problema, caro amico, è interpretare l'accaduto. Intendo che, verosimilmente, il nodulo era già presente al primo esame e non è stato descritto forse per distrazione. La persistenza di questo reperto era prevedibile in quanto, verosimilmente, si tratta di un reliquato di una precedente manifestazione flogistica del polmone. Per poter essere certi della stabilità di questa lesione occorre effettuare un esame radiografico di controllo dopo quattro-sei mesi. Meglio ancora effettuare già ora una TAC con mezzo di contrasto del torace per meglio definire la lesione ed entrare in possesso di un elemento di riferimento da considerare al momento di un controllo a distanza di tempo.
TAG: Apparato Respiratorio | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi