Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Visite
  • Salute A-Z
  • Chi siamo
  • MediciMedici
  • AziendeAziende
L’ESPERTO RISPONDE

Nel mese di ottobre, facendo degli esami di

Nel mese di ottobre, facendo degli esami di routine venne riscontrato un lieve aumento della Bilirubina diretta (0.45), mentre tutti gli altri valori del fegato (Transaminasi etc.) risultavano ampiamente nella norma. Visto che mia figlia pratica il nuoto agonistico con sedute giornaliere di due ore di allenamento, ho consultato il medico sportivo il quale mi ha tranquillizzato ritenendo di non dover procedere ad ulteriori indagini. In questi giorni ho ripetuto gli esami e questa volta risulta essere alterati i valori della bilirubina indiretta (1.20) mentre quella diretta è nella norma (0.35). Anche questa volta tutti i valori circa la funzionalità epatica sono ampiamente nella norma. Su indicazione del medico curannte farò eseguire domani una Ecografia dell'addome superiore, basta come indagine o devo contattare qualche altro specialista? La bimba può continuare a svolgere attività agonistica? La ringrazio anticipatamente e mi scuso per la prolissità.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
L'innalzamento della sola bilirubina è caratteristico della sindrome di Gilbert, una affezione del tutto benigna, che non comporta alcun problema se non ittero occasionale. Non c'è bisogno di alcuna terapia, né di altri accertamenti, se soltanto la bilirubina è alterata, poiché la sindrome di Gilbert non reca alcun danno al fegato. Potrà trovare ulteriori informazioni cliccando sul link della sezione successiva.
Risposto il: 12 Maggio 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali