23-11-2017

Nevo displastico asportato ma pareri discordanti

Buongiorno scrivo per conto di mia moglie 28 anni, sei mesi fa a seguito della comparsa di un nevo sul braccio che le dava molto prurito, si è sono recata da un dermatologo che glielo ha prontamente esportato. L'esame istologico è il seguente:

DESCRIZIONE: losanga di cute e sottocute della dimensione di cm 0.8x0.4 con lesione ipocromica del diametro massimo di 0.4 cm a margini regolari definiti.Distanza minima dai margini di resezione 1mm. Losanga tutta inclusa in due metà.

DIAGNOSI:Nevo melanocitario di tipo displastico,con aspetti regressivi. Si segnala la presenza di isolati elementi melanocitari in risalita nel contesto dell'epidermide senza mai configurare un quadro inequivocabile di disseminazione pagetoide. Lesione complementare escissa. Distanza minima dal margine di resezione mm2. Il dermatologo le aveva detto che era tutto risolto che lo avevamo preso in tempo.

Tuttavia Ieri facendo un controllo di routine da un altro dermatologo le ha detto che la diagnosi non è chiara, che non è detto che era tutto risolto con la semplice esportazione e che ormai sono passati sei mesi e questo è grave .

Qualcuno mi può dare un parere. Grazie

Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria DevillanovaDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta

In effetti l'istologico è un po' confuso, in questi casi sarebbe stato, a mio parere, necessaria una nuova è scissione a margini più ampi. In ogni caso fate controlli Dermatoscopici frequenti. E sentite cosa vi consiglia il secondo medico. Comunque sembrerebbe escisso completamente.

Cordiali saluti Dott.ssa Sonia Devillanova

TAG: Dermatologia e venereologia | Pelle
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!