Vi scrivo relativamente a mia moglie alla quale è stato diagnosticato un adenocarcinoma endometrioide. Due mesi fa è stata operata in laparoscopia, istectomia totale con tempo vaginale e linfectomia di linfonodi illiaci esterni dx segnalate RMN ed annessiectomia bilaterale;L'esame intraoperatorio di 6 frammenti linfonodali e tessuto adiposo non ha... Leggi di più rilevato proliferazioni neoplastiche nei linfonodi esaminati in estemporanea. Risultati istologico ESAME MACROSCOPICO: Perviene in formalina pezzo operatorio di isteroannessiectomia bilaterale, peso complessivo 142 g; utero di cm 9,5x5x4,5, lunghezza cavità uterina 8,5 c. Ovaio dx diam. 4 cm, ovaio sx diam 3 cm con cisti a contenuto liquido, limpido diam 1,5 cm. DIAGNOSI tipo istologico: adenomacarcinoma endometrioide NOS,GRADO ben differenziato (G1);INVASIONE DEL MIOMETRIO: presente sul 10% superf.utero, profondità invasione 3 mm spess miometrio 15 mm;pN0 - nessuna metastasi linfonodale totale di N° linfonodi esaminati: 4 illiaci esterni sx;pMx -non valutabile;stato dei margini:non interessato dal carcinoma invasivo; invasione linfatica (piccoli vasi): assente invasione venosa(grossi vasi): assente; alterazioni patolog assoc: iperplasia atipica;T1b N0 Mx G1 L0 L0 R0 stadio 1b Considerato che il tumore è infiltrato per 3 mm, sarebbe stata opportuna una linfectomia sistematica estesa ad un maggior n. di linfonodi (anzichè ad una part di quelli evidenziati da RMN) ? Chiedo un vs parere sulla prognosi e sulla necessità di ulteriori esami o di terapie adiuvanti a fine di ridurre il rischio di recidive.