Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-05-2018

Non riesco a dimagrire

Gentile staff di paginemediche.it, Sono una ragazza di 31 anni che sta proseguendo i propri studi universitari in Germania dal settembre 2016, sebbene io venga dalla Sicilia.

Come da titolo, Vi scrivo per avere un Vostro parere su un problema che mi assilla e che non mi fa stare tranquilla. Parlo del mio aspetto fisico. Sono alta 163 centimetri e peso circa 70 chilogrammi. Dietro di me si cela una storia di alti e bassi: in leggero sovrappeso a tredici anni, sofferente di anoressia nervosa a sedici e adesso di nuovo in sovrappeso. Prima di trasferirmi in Germania, ero una paziente continuativamente in carico presso un centro di salute mentale del trapanese dal dicembre 2008, cioè da quando avevo 21 anni. Soffrivo di "disturbo ossessivo compulsivo con scarso insight" (ICD9:300.3) e di "episodio depressivo maggiore" (ICD9:29622).

Inizialmente la terapia comprendeva aripiprazolo, sertralina e lorazepam; adesso assumo "solo" 75 mg di Sertralina la mattina e 5 mg di Abilify la sera. Le analisi del sangue da me effettuate l'ultima volta il 30 aprile 2018 indicano valori nella norma, ad eccezione della creatinina (1.07/H anziché un valore tra 0 e 0.95) e dei leucociti (10.2/H anziché un valore tra 5 e 10). In quell'occasione mi è stata misurata anche la temperatura corporea: 37,4°C, e la pressione: RR 145/95 mmHg. Per quanto riguarda il mio stile di vita, non pratico sport regolarmente, anche se sono sempre attiva e in movimento. Devo aggiungere altre informazioni: ho sempre caldo. Non so perché, ma quando mi muovo, o meglio, anche solo quando cammino, sudo. Sudo con estrema facilità. Ho come l'impressione che la mia soglia della percezione del calore sia molto più bassa della media. Qui in Germania camminavo con abiti estivi e leggeri già ad aprile, quando la temperatura diurna massima non superava i 20 gradi; sebbene l'epidermide fosse fresca (se non fredda) al tatto, stavo bene. E sudo con la stessa intensità anche in inverno nelle medesime situazioni. Dal punto di vista dell'alimentazione, non supero le 1500 Kcal al giorno.

Non mangio regolarmente, né in termini di orario, né in termini di nutrienti che apporto al mio organismo. Attualmente bevo troppo poco: circa 1,5 litri al giorno, sebbene la quantità d'acqua - così come quella di cibo - che assumo quotidianamente possa variare notevolmente da un giorno all'altro. Gentili medici, gentile staff di paginemediche.it, mi scuso per essermi dilungata così tanto nella descrizione di tutte quelle caratteristiche che ho pensato potessero tornarVi utili per ipotizzare l'origine, la causa del mio malessere. Purtroppo è brutto sapere di trovarmi in un corpo che non mi rappresenta; non rappresenta la mia alimentazione, né i miei desideri. Vi ringrazio anticipatamente per tutti i consigli che vorrete darmi per avere un rapporto più sereno con me stessa e con il mio corpo.

Grazie.

Risposta di:
Dr. Emanuele De Vietro
Specialista in Psichiatria e Psicologia ad indirizzo medico
Risposta

Salve, ovviamente senza una visita e senza conoscere direttamente la situazione possiamo solo ipotizzare in generale. Potrebbe esserci alla base del suo problema un timore grave del giudizio degli altri, associato a forte rimuginio e ossessione sul suo aspetto fisico e peso. La terapia farmacologica che sta seguendo è buona ma deve essere fatta per periodi brevi (per non sovraccaricare il lavoro di reni e fegato) e sopratutto abbinata con una psicoterapia cognitivo comportamentale. Non credo nella diagnosi di basso Insight, tutti se opportunamente stimolati e con il terapeuta giusto possono intraprendere un percorso di consapevolezza e crescita personale. Nel suo caso potrebbe altresì essere indicata una terapia neuro riabilitativa basata sulla Mindfulness.

Saluti

TAG: Adulti | BMI - Sovrappeso | Dieta | Disturbi dell'alimentazione | Disturbi dell'umore | Esami | Malattie psichiatriche | Psichiatria | Psicologia | Salute mentale | Scienza dell'alimentazione | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!