21-03-2008

Nt.mo dott. sono una ragazza che l'anno scorso

nt.mo dott. sono una ragazza che l'anno scorso aveva gia fatto una ris. magnetica per un caso di non compattazione miocardica, e dopo tanti tentativi finalmente sono riusciti a farmi un' altra rm. non e stato facile, l'ho fatta a cuneo perche ad asti non sono riusciti a fermarmi le extrasis. hanno provato prima a cambiarre medicina, almaritm 200 ma nonostante cio c'era sempre un ritmo bigemino. ho fatto anche una prova da sforzo, e le extrasisoli sono presenti in tutto il test indipendentemente dalla frequenza e nel recupero episodi di r/t . l'hoter di qualche giorno fa contava 35.000 extras. eventi sopraventricolari e 200 battiti sconosciuti... (holter 24 ore). invece oggi e arrivato l'esito della rm. : QUESITO: displlasia aritmogenica del vd ; miocardio non compatto RISPOSTA: camere sn non dilatate VS di normali dimensioni con ipo-acinesia apicale e larerale apicale con lieve disfunzione sistolica. E presente una aumentata trabecolatura a livello dell'apice e segmentolarele-apicale compatib con miocardio non compatto. le camere dx non sono dilatate il vd e di normale dimnesioni e cinesi segmentale ( a causa dell'elevato numero di extrasis ventricolari l'analisi completa di fraz di eiez vd e risultata imposs) le immagini t2bb sembrano evidenziare una infiltrazione fibroadiposa a livelllo della parete diaframmatica del vd. CONCLUSIONI: miocardio non compatt a livello dell'apice e laterale dpicale del vs. lieve disfunzione vs sistolica. le immagini di rm evidenziano solo un criterio maggiore per la diagnosi di displasia aritmogenica del vd. Visto che i beta bloccanti non riescono piu a fermarmi le extrasis. e prendo anche l'ace inebitore perche il cuore continua a dilatarsi, cosa mi consiglia di fare? e poi, questa malattia e degenerativa? Che cosa comporta? la ringrazio per la gentile attenzione.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La terapia antiaritmica con il betabloccante ed aceinibitore è assolutamente appropriata;potrebbe associare gli omega 3 (Eskim 1000);dovrà ripetere la Ris.Magn. tra un anno insieme con gli Holter.Le camere cardiache,come si legge da quanto lei riportato non sono dilatate per cui non sarei così pessimista.Il problema ancor più della dilatazione è la valutazione delle aritmie che dovrà fare insieme con un cardiologo che ha ampia esperienza in questo campo.Le suggerisco di riferirsi ad un bravo elettrofisiologo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!