L’ESPERTO RISPONDE

Parere steatosi + pseudopolipo colecisti

Buonasera.Scrivo per conto di mia madre, 71 anni, da circa 5-6 anni presenta valori fuori norma di gGT (2016 50UI/I, 2017 58UI/I, 2018 49 UI/I, 2019 65 UI/I, 2020 51 UI/l) mentre i restanti valori di AST, ALT, ALP e bilirubina sono nella norma. In cura per dislipidemia da circa 10 anni con rosuvastatina ma valori ematici di colesterolo e trigliceridi sono nella norma (colesterolo totale:196 mg/dl; trigliceridi: 129 mg/dl; glucosio:102 mg/dl. Quadro di "fegato grasso" da circa 10 anni. L'ultima ecografia addome superiore effettuata a Marzo 2021 riporta quanto segue: "fegato di dimensioni un poco aumentate con profili arrotondati ed ecostruttura piuttosto steatosica senza evidenti immagini focali intraparenchimali. Colecisti alitiasica. Formazione pseudopolipoide adesa alla parete dell'infundibolo di 4,5 mm. Non dilatate le vie biliari intra ed extraepatiche". Consumo di alcool: un paio di bicchieri di vino a pasto. Se possibile, vorrei sapere: - se è necessario fare esami più approfonditi per indagare quadro di steatosi epatica (Fibroscan??) ed eventualmente cosa poter fare per migliorare la situazione (attualmente assume Realsil) - cosa fare per la formazione pseudopolipoide. E' preoccupante? Grazie mille per l'attenzione.

Risposta del medico
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Medicina interna

Cara Signora,
gli pseudopolipi della colecisti sono formazione innocue, di solito di colesternia, che non destano preoccupazione se non superano i 10 mm di diametro. Si possono valutare meglio con TAC addome. I valori delle y-GT sono solo modestamente aumentate. E' già in trattamento con statine per l'assetto lipidico , ma tra gli esami non segnala i valori di LDL-Colesterolo che sono il parametro principale da monitorare.. La steatosi epatica non è definita severa, per cui non farei ulteriori accertamenti , ma mi affiderei ad un epatologo per il follow up di questa situazione. Utile una sana alimentazione, da cui eliminare i formaggi , aumentare il consumo di pesce e ridurre quello di carne, ridurre il vino a non più di un bicchiere a pasto, e fare una regolare attività fisica (camminate quotidiane di almeno 30').
Cordialità V manicardi
Gl

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Cura e terapia dei calcoli biliari
Cura e terapia dei calcoli biliari
4 minuti
Calcoli biliari: cause e sintomi
Calcoli biliari: cause e sintomi
8 minuti
I bambini con steatosi epatica non alcolica mangiano meglio e fanno più attività fisica
I bambini con steatosi epatica non alcolica mangiano meglio e fanno più attività fisica
2 minuti
La birra è un integratore? Il parere dell'esperto
La birra è un integratore? Il parere dell'esperto
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Cagliari (CA)
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)
Specialista in Medicina generale e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina generale e Medicina interna
Lucca (LU)
Specialista in Medicina interna e Endocrinologia e malattie del ricambio
Roma (RM)
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Medicina interna
Roma (RM)