06-12-2017

Parestesie Arti inferiori alimentazione

Salve dottore sono un ragazzo di Avellino con un problema di salute che non riesco a risolvere, se è possibile avere un consiglio.

Dottore ho delle disestesie agli arti inferiori da circa 1 anno e mezzo in modo quasi costante tutto il giorno che mi provocano formicolio e prurito al contatto di qualsiasi tessuto sulle gambe rendendomi la vita impossibile, non riesco più ad indossare pantaloni lunghi, non credo di poter vivere con gli slip.

Ho fatto tante visite (dermatologo,gastroenterologo,neurologo,ortopedico,allergologo,reumatologo) ma senza capire la causa del problema. Il problema sembra essere di tipo neurologico sensitivo degli arti inferiori ma cosa lo scatena non si è capito.

Questi fastidi si accentuano in maniera molto evidente dopo mangiato per 1 ora circa per poi diminuire è qualcosa di incredibile io non riesco a capire cosa ho, la pelle non mostra nessun problema.

Ho consultato un gastroenterologo, allergologo, tante analisi del sangue, Elicobatter, celiachia negativa, analisi delle feci, ho provato a variare l' alimentazione ma non trovo una soluzione.

Ho proposto una colonscopia e una gastroscopia per approfondire la situazione ma non mi è stata consigliata lei cosa ne pensa?

Ho preso per un lungo periodo circa 1 anno e mezzo degli integratori naturali e farmaci antifiammatori per curare una prostatite, potrebbero aver causato delle intolleranze alimentari oppure dei danni al sistema immunitario con alterazione neurologica?

Non credo neanche al fattore ansia anche perchè oggi ero molto tranquillo con leggeri fastidi e dopo aver mangiato riso all'insalata, cavolfiori con olio e del pane si è scatenato l'inferno sulle mie gambe.

A dire il vero ho fatto abuso massiccio di farmaci in passato per vari problemi urinari, è possibile che abbiano creato un danno gastrico del colon? In bagno vado in modo regolare e non ho nessun dolore addominale, non so più a chi e dove rivolgermi.

Ho sentito parlare dell'intestino permeabile, a dire il vero facendo delle prove ho notato che alcuni integratori alimentari aumentano di molto il problema, forse perchè li ho preso in modo continuativo.

Ho una prostatite cronica da oltre 10 anni ma non ho trovato soluzione, spesso si infiamma e sono costretto ad eliminare molti alimenti tra cui formaggi, cioccolato, salumi, alcool, spezie e dolci. Grazie Mille

Risposta di:
Dr. Marcello Picchio
Specialista in Chirurgia dell'apparato digerente e Chirurgia generale
Risposta

Sicuramento anche io non vedo un'indicazione alla gastroscopia e alla colonscopia. Per il resto non so cosa consigliare, non avendo a disposizione l'intera documentazione clinica.

TAG: Gastroenterologia | Medicina generale | Nutrizione | Pelle
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!