19-06-2012

Pasti ripetuti

Ho un figlio di 4 anni. Quello che mi preoccupa e' una eccessiva magrezza che noto da un anno a questa parte. Ha le braccia molto esili e e ossa delle spalle e del torace molto evidenti.Rispetto l'anno scorso e' più alto di 7 cm circa (h=103 cm) ma il peso e' lo stesso (14 kg).Non ama mangiare e lo fa per lo stretto necessario: mediamente 250 gr di latte la mattina, 60gr di pasta a pranzo, merenda con yogurt o gelato, fettina di carne/pollo la sera. Per completare quadro e' un bambino molto attivo e vivace; forse vive con anzia il momento in cui lo lasciamo a scuola...E' un fatto di costituzione o non assimila? Può essere un fattore di natura nervosa? E' il caso di fare delle analisi?Grazie
Risposta di:
Dr. Salvatore Di Meglio
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione
Risposta
Gentilissimo Genitore, ha posto una serie di quesiti a cui cercherò di rispondere. Il fatto che il bimbo sia cresciuto in altezza già è rassicurante. Se "non ama mangiare" mi chiedo: E' stato forzato spesso affinché mangiasse? C'è molta apprensione in famiglia circa questo argomento?. Un non interesse potrebbe scaturire anche da una posizione di opposizione verso l'incessante richiesta di consumare i pasti. Per escludere comunque problematiche misconosciute di natura organica lo sottoporrei ad una serie di esami ematochimici (ivi inclusi la ricerca di parassiti intestinali, il dosaggio di ormoni tiroidei e tutti gli indici di flogosi). Se tutto è negativo allora adotterei una dieta costituita da piccoli pasti ripetuti con assunzione di alimenti utili per la crescita come il parmigiano, la frutta secca evitando snack e simili che sono soltanto ricchi di zuccheri semplici e di grassi idrogenati.
TAG: Scienza dell'alimentazione