salve,ho 39 anni e soffro da circa 7 anni di mal di schiena (nella zona lombare) . il problema si è manifestato durante degli esercizi sollevamento pesi e uno specialista mi disse che prima o poi sarebbe accaduto in quanto la mia colonna vertebrale essendo quasi "dritta" scaricava molto male il peso. comunque con alti e bassi è andato tutto più o... Leggi di più meno bene fino a ottobre dell'anno scorso, quando ho avuto una ricaduta e circa 3 mesi di dolori fortissimi. ora sto "benino", dolori sopportabili ma nessun miglioramento reale. soffro di stanchezza cronica e abbassarmi è sempre un grosso problema. comunque ho rifatto la risonanza (dopo 5 anni dalla prima) e questo è il responso:irregolarità spondilosiche margino-somatiche ed interapofisarie. canale vertebrale di normale ampiezza. i dischi intersomatici del tratto L2-S1 mostrano basso segnale in T2 e spessore ridotto per fenomeni degenerativi. a livello dello spazio intersomatico L2-L3 si rileva un ernia discale paramediana destra, a leggero sviluppo ascendente, che impronta il sacco durale. a livello degli spazi intersomatici L4-L5 ed L5-S1 si osservano protrusioni discali mediane e paramediane che impegnano lo spazio epidurale anteriore, improntando il sacco durale. assenza di impronte estrinseche a carico degli spazi perimidollari e peridurali ai restanti livelli in esame. cono midollare in sede, di normale morfologia e segnale.premetto che l'intervento chirurgico sarebbe l'ultima spiaggia (anche perchè a quanto ho avuto modo di capire, molti che hanno optato per l'intervento si sono ritrovati con lo stesso problema poco tempo dopo) vorrei sapere se per il mio caso è possibile agire con terapie non chirurgiche. oppure, magari, se con la chirurgia risolvo definitivamente il problema...grazie infinite per la Sua disponibilitàsalutiEmanuele